Mobilitazione nazionale per il lavoro dei migranti

Migranti che perdono il lavoro: la richiesta dei sindacati è esplicita e riguarda la necessità di estendere il permesso di soggiorno per le persone che perdono il lavoro. E’ questa la voce che si solleva dalle piazze nella giornata di mobilitazione nazionale organizzata da Cgil, Cisl e Uil in favore delle lavoratrici e dei lavoratori immigrati. Secondo le sigle sindacali, infatti, per contrastare lo sfruttamento ed il lavoro nero (per approfondimenti, leggere Immigrazione, disoccupazione e permesso di soggiorno) la soluzione più gusta e corretta è quella di prolungare di due anni la durata del permesso di soggiorno per coloro che perdono il lavoro (e il diritto di restare in Italia) al di fuori della loro volontà.  Per le sigle sindacali è fondamentale “rilanciare il ruolo del Consiglio territoriale per l’immigrazione per politiche di integrazione più aderenti al territorio. A tal proposito chiediamo di fornire indicazioni univoche alle Questure, perché il permesso venga correttamente e in maniera omogenea rinnovato su tutto il territorio nazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *